Home / Notizie ed Eventi / Eventi / Dettaglio evento

Dettaglio evento

Castelsardo ospita il terzo appuntamento di Ruote nella Storia

Dopo l’apertura del programma di appuntamenti 2018 a Montesarchio e la seconda tappa a Brisighella, integrata nell’importante contesto del Minardi Day, il 17 giugno Ruote nella Storia si sposta sulla seconda isola italiana per dimensioni, la Sardegna. Il borgo medievale facente parte de “I Borghi più belli d’Italia” è quello di Castelsardo, a pochi chilometri da Alghero, in questi giorni base del più importante evento motoristico dell’anno, il Rally d’Italia Sardegna, tappa del Campionato del Mondo Rally.

L’organizzazione realizzata dall’Automobile Club di Sassari insieme ad ACI Storico, con il patrocinio del Comune di Castelsardo e l’importante collaborazione del Comune di Sassari, prevede un programma completo sia nella parte relativa al raduno e visita culturale del borgo, sia per quanto concerne la parte sportiva, seppur priva di contenuti agonistici. Le "prestazioni" dei partecipanti alla parte sportiva del programma non genereranno infatti alcuna classifica e i risultati saranno utilizzati a scopo puramente informativo e individuale. La parte "Sportiva" è infatti non competitiva, bensì propedeutica e di avvicinamento alla specialità della Regolarità Classica, un'opportunità per i neofiti di apprendere i primi segreti dagli esperti tecnici della Federazione, ma anche d'allenamento per chi già disputa gare di regolarità.

 

Castelsardo

Lo specchio di mare sul quale si affaccia Castelsardo è compreso nei parchi nazionali dell’Asinara e dell’Arcipelago della Maddalena. Il territorio interno, invece, vanta un vasto parco archeo-botanico, dove sono visitabili siti megalitici e nuragici, domus de janas e in particolare la “Roccia dell’Elefante”, uno dei monumenti della natura più conosciuti della Sardegna.

Il Castello di Castelsardo è uno dei monumenti di maggiore richiamo, edificato dalla famiglia genovese dei Doria nel XII secolo, sulla cima del promontorio che domina dall’alto l’insenatura. Le mura e l’intera struttura sono ben conservati poiché la lontananza dall’acqua del mare ha impedito fenomeni di erosione. Il Castello ospita il Museo dell’Intreccio Mediterraneo , uno dei più importanti musei della Sardegna, dedicato alla locale tradizione dell’intreccio dei cestini e altri utensili della vita quotidiana. 

In allegato la scheda di adesione all’evento, il programma, e il road book.