Home / Notizie ed Eventi / Notizie / Dettaglio notizia

Dettaglio notizia

18.01.2018

Successo di partecipanti alla "Riunione Motoristica del Garda"

Per Corrado Lopresto, il 2018 inizia con un primo successo. L'architetto milanese non ha partecipato ad alcuna sfilata, neppure ad un concorso d'eleganza, eppure è stato ugualmente protagonista di un evento: la Riunione Motoristica del Garda, della quale Lopresto ne è stato l'organizzatore.

La Riunione Motoristica del Garda, s'è svolta il 6 gennaio tra Milano e Gardone Riviera per inaugurare un nuovo anno di eventi dedicati alle auto d’epoca, con la visita al celebre Vittoriale, residenza di Gabriele d’Annunzio. Le vere protagoniste sono state però le vetture anteguerra, a cui era dedicata la "passeggiata". Una quindicina di auto anni ’20 e ’30 sono arrivate al Vittoriale dove sono state esposte nella piazzetta della Prioria. A fare da contorno più di venti auto più recenti, dagli anni ’40 ai giorni nostri, che hanno potuto sostare nella piazza antistante l’ingresso del Vittoriale concessa dal Comune.

I partecipanti sono stati accolti dal presidente della Fondazione il Vittoriale degli Italiani Giordano Bruno Guerri e hanno potuto visitare la storica dimora del Vate, il parco e il nuovissimo museo “L’Automobile è femmina” dove risiedono la Fiat Tipo 4 e l’elegantissima Isotta Fraschini Tipo 8 appartenute a D’Annunzio.

Per l’occasione Corrado Lopresto ha anche annunciato l’acquisto di un storico cimelio: la sacca con cui D’Annunzio lanciò i volantini su Vienna nel 1918. L’aereo protagonista dell’impresa è esposto al Vittoriale e la borsa verrà restaurata nei prossimi mesi da Lopresto in vista del centenario.

All'evento era presente anche il creatore della manifestazione Top Chef Italia, Geggi Tagliafico che con il suo team ha curato le riprese della giornata, oltre a fornire due panettoni artigianali per il pranzo.

Tra le auto presenti numerosi pezzi da novanta, come le quattro Alfa Romeo 6C e le tre Bugatti, ma anche Lancia Lambda, MG, Porsche 356, Jaguar XK120, Maserati Ghibli, Rolls-Royce, Fiat e molte altre.

Per l’occasione la Collezione Lopresto ha schierato ben cinque auto: la più antica era l’Alfa Romeo 6C 2300B Ministeriale del ’38, seguita dalla 6C 2500 Sport Berlinetta Touring del ’39 e dalla 6C 2500 Freccia d’Oro che corse la Carrera Panamericana nel 1950. Più recenti il prototipo Giulietta Sprint Veloce e l’Alfetta Quadrifoglio Oro telaio numero 1.

Condividi