Skip to main content

Eventi

  • Notizie Automobile Club

I Castelli del Nisseno protagonisti di Ruote nella Storia

AC Caltanissetta Ruote nella Storia 2024Scarica l'immagine

L’Automobile Club di Caltanissetta si è reso protagonista dell’organizzazione di una tappa ricca di cultura, tradizione e passione, che ha caratterizzato un nuovo appuntamento, domenica 16 giugno, con Ruote nella Storia. Quest’ultima la manifestazione, di carattere motoristica-culturale, nata da ACI Storico coadiuvato da Automobile Club d’Italia
Per mantenere fede allo spirito di promozione territoriale e valorizzazione del motorismo d’epoca, ciascuno con la sua storia e il suo fascino, l’Ente nisseno presieduto da Carlo Alessi con la direzione di Rita Caruso ha offerto una viaggio suggestivo sulla Via dei Castelli che ha condotto fino a Delia, Comune storico fondato alla fine del ‘500 e ricco di tradizioni.

-"Coniugare la cultura dell’automobilismo con quella del territorio, delle sue bellezze e delle sue tradizioni - ha voluto evidenziare l’Avv. Carlo Alessi, Presidente dell’Automobile Club Caltanissetta - Anche quest’anno abbiamo voluto proseguire sulla Via dei Castelli, facendo scoprire ai nostri partecipanti borghi e paesi dal grande fascino e suggestione. Siamo grati a Delia, al Sindaco ed alla sua squadra per averci accolto con tanto calore ed entusiasmo".-

Caltanissetta, così come tutta la sua Provincia, portano avanti con orgoglio la passione per l’automobilismo, testimonianza ne è la Coppa Nissena storica gara del posto. E questo spirito e questa partecipazione si fanno manifesti anche nell’ottima riuscita di appuntamenti dedicati alla cultura dell’automobilismo proprio come Ruote nella Storia.
Numerose le vetture di estrema bellezza presenti alla manifestazione e tra i modelli di valore inestimabile anche esclusive Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Ferrari e Porsche. Tra le affascinanti vetture iscritte, una vera chicca è stata la Fiat Barchetta 1100 Sport costruita nel 1945 da Michele Tornatore, nella sua officina di Via Gramsci a Caltanissetta con la collaborazione di Diego Pugliese e Giuseppe Tollini. La vettura è stata costruita su base 1100 ma con telaio capovolto e componenti di altre auto ed ha gareggiato la Targa Florio, il Giro di Sicilia e tante altre gare in Sicilia.

Il programma della giornata ha previsto un primo raduno a Caltanissetta per poi partire alla volta di Delia, dove le auto si sono ritrovate in Piazza Vittorio Emanuele dopo essere state accolte dai saluti del Sindaco di Delia Filippo Bancheri e dallo stesso Presidente di AC Caltanissetta Carlo Alessi. Nel corso della manifestazione non è mancato un momento rievocativo della tradizione culinaria locale con l’assaggio della ‘Cuddrureddra’, un particolare biscotto di Delia nato con ingredienti semplici della cultura contadina.
I partecipanti alla manifestazione hanno potuto vivere momenti ricchi di fascino anche grazie alle visite al quartiere ebraico e al Castello di Delia. Luogo, quest’ultimo, estremamente suggestivo anche dal punto di vista naturalistico, perché costruito su uno sperone roccioso che ne costituisce il basamento naturale. A legare il tutto anche il momento conviviale durante il quale i partecipanti si sono dedicati ad un sano e costruttivo momento di condivisione.

Con l’entusiasmo e partecipazione che ha condito questa giornata di Ruote nella Storia e AC Caltanissetta, tutte le basi sembrano lasciate anche per un’edizione 2025 dell’evento. Intanto il format di ACI Storico torna il 23 giugno 2024 con AC Enna e AC Reggio Emilia.

Torna su